I nostri fuori porta:

In occasione di importanti esposizioni, Calliope si mette in viaggio! Da Pavia a Torino, da Roma a Mantova, alla scoperta delle grandi mostre e dei protagonisti dell’arte.
Nelle passate stagioni abbiamo avuto modo di ammirare capolavori di Renoir presso la Gam di Torino; Monet e Pissarro, protagonisti dell’impressionismo alle Scuderie del Castello Visconteo di Pavia; la vita tormentata di Frida Kahlo alle Scuderie del Quirinale a Roma e, l’estro creativo di Mirò a Mantova, presso la storica sede di Palazzo Te e non ultimo il Post-Impressionismo in Europa a Verona nello storico Palazzo della Gran Guardia. Viaggiamo per vivere e far vivere grandi eventi!

Van Gogh_Padova

Van Gogh, Monet, Degas a Padova

Padova è uno scrigno di bellezza e da anni presenta esposizioni di pregio organizzate all’interno della storica sede di Palazzo Zabarella.

Durante il nostro fuori porta, studiato per voi, avremo modo di metterci in relazione con la grandiosità dell’arte italiana e la bellezza di capolavori dell’arte moderna provenienti dalla Mellon Collection of French Art dal Virginia Museum of Arts.

Si inizierà con la Cappella degli Scrovegni che ospita il ciclo di affreschi più importante del Trecento, realizzato da Giotto nel 1306. L’opera del maestro è ancora oggi capace di stupire lo spettatore per la natura umana nella rappresentazione dei soggetti rappresentati, per la resa delle emozioni, per lo studio delle ambientazioni e per le cromie che si accordano alla luce, creando una suggestione senza eguali.

Il pomeriggio, sarà poi dedicato alla importante esposizione presentata nella storica sede di Palazzo Zabarella, nel cuore della città.

I protagonisti saranno circa settanta capolavori, provenienti dagli Stati Uniti d’America e collezionati da Paul Mellon e sua moglie Rachel ‘Bunny’ Lambert, due tra i più importanti e raffinati mecenati del XX secolo.

Le opere presentate ci condurranno dalle suggestioni dell’arte francese della metà dell’Ottocento alle prime Avanguardie storiche.

A raccontare la passione per l’arte di questi importanti signori, opere prodotte da Van Gogh, Monet, Delacroix, Pablo Picasso e molti altri. Ci immergeremo in una Parigi svavillante, ricca di cambiamenti e pronta a narrare il percoso verso la modernità. La mostra prende il suo avvio con “Fantino a cavallo” di Théodore Géricault e “Giovane donna che annaffia un arbusto” di Berthe Morisot, che definiscono la genesi della raccolta dei due coniugi. A concludere, idealmente, il percorso che mette in luce il legame da parte della coppia per la città di Parigi e gli asrtisti che ne hanno caratterizzato il fermento culturale, una selezione di opere impressioniste, tra i quali: due paesaggi di Monet, un ritratto di Renoir e una delle famose ballerine di Degas.